giovedì 30 marzo 2017

Recensione 'Qualcosa' di Chiara Gamberale






Autore: Chiara Gamberale
Titolo: Qualcosa
Editore: Longanesi
Acquistalo su Amazon qui!

Sinossi

La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è esagerata in tutto quello che fa. Si muove troppo, piange troppo, ride troppo e, soprattutto, vuole troppo.
Ma quando, per la prima volta, un vero dolore la sorprende, la Principessa si ritrova «un buco al posto del cuore». Com’è possibile che proprio lei, abituata a emozioni tanto forti, improvvisamente non ne provi più nessuna?
Smarrita, Qualcosa di Troppo prende a vagare per il regno e incontra così il Cavalier Niente che vive da solo in cima a una collina e passa tutto il giorno a «non-fare qualcosa di importante». Grazie a lui, anche la Principessa scopre il valore del «non-fare», del silenzio, perfino della noia: tutto quello da cui è abituata a fuggire. Tanto che, presto, Qualcosa di Troppo si ribella. E si tuffa in Smorfialibro, il nuovo modo di comunicare per cui tutti nel regno sembrano essere impazziti, s’innamora di un Principe sempre allegro, di un Conte sempre triste, di un Duca sempre indignato e, pur di non fermarsi e di non sentire l’insopportabile «nostalgia di Niente» che la perseguita, vive tante, troppe avventure… Fino ad arrivare in un misterioso luogo color pistacchio e capire perché «è il puro fatto di stare al mondo la vera avventura».
Chiara Gamberale, abituata a dare voce alla nostra complessità, questa volta si concentra sul rischio che corriamo a volere riempire ossessivamente le nostre vite, anziché fare i conti con chi siamo e che cosa vogliamo.
Grazie a un tono sognante e divertito, e al tocco surreale delle illustrazioni di Tuono Pettinato, Qualcosa ci aiuta così a difenderci dal Troppo. Ma, soprattutto, ci invita a fare pace col Niente.

La recensione di 'Qualcosa'

Ho sempre apprezzato gli scritti di Chiara Gamberale; mi piace il suo modo di esporre, la sua franchezza e la sua ilarità. Quando ho deciso di leggere il suo ultimo libro 'Qualcosa', sapevo di andare sul sicuro, che non lo avrei lasciato a metà. 
Chiara Gamberale ha voluto sfidare sé stessa con 'Qualcosa'; rompe gli schemi dei sui scritti precedenti e si avventura in un mondo che non è il suo. Una favola, non certo per bambini, anzi, ricca di significati e allegorie. Un libro che si legge facilmente tutto d'un fiato, ma anche una favola complessa perfetta per quanti hanno la volontà di capirne i significati reconditi. Siamo proprio sicuri che debba essere sempre tutto o niente? E se invece il segreto della felicità stesse in un complicato equilibrio che spesso l'uomo tende a sottovalutare? L'autrice ha rischiato veramente tanto cambiando il genere della sua scrittura, eppure a me è piaciuta anche in questa veste. Mi ci voleva proprio questa splendida piacevolissima lettura! Voi lo avete già letto? Cosa ne pensate?