domenica 19 novembre 2017

Ogni storia è una storia d'amore: la nostra recensione

Appena abbiamo saputo che sarebbe uscito l'ultimo libro di Alessandro D'Avenia abbiamo atteso trepidanti di poterlo finalmente leggere. Le opinioni discordanti su di lui e su quello che scrive non ci interessano; le operazioni di marketing aggressivo non fanno per noi. Libriinuscita valuta sempre le sue letture in modo soggettivo; se un romanzo ci piace è solo perché ci ha lasciato delle belle emozioni, altrimenti, autore famoso e no, diciamo sempre la nostra. 'Ogni storia è una storia d'amore' di Alessandro D'Avenia ci è piaciuto sin dalla sinossi (che vi riportiamo fedelmente nella presentazione); secondo voi ci è piaciuto? Lo scoprirete leggendo la nostra recensione!


Autore: Alessandro D'Avenia
Titolo: Ogni storia è una storia d'amore
Editore: Mondadori
Data di uscita: 31 ottobre 2017

Sinossi

L'amore salva? Quante volte ce lo siamo chiesti, avvertendo al tempo stesso l'urgenza della domanda e la difficoltà di dare una risposta definitiva? Ed è proprio l'interrogativo fondante che Alessandro D'Avenia si pone in apertura di queste pagine, invitandoci a incamminarci con lui alla ricerca di risposte. In questo libro straordinario incontriamo anzitutto una serie di donne, accomunate dal fatto di essere state compagne di vita di grandi artisti: muse, specchi della loro inquietudine e spesso scrittrici, pittrici e scultrici loro stesse, argini all'istinto di autodistruzione, devote assistenti, o invece avversarie, anime inquiete incapaci di trovare pace. Ascoltiamo la frustrazione di Fanny, che Keats magnificava in versi ma con la quale non seppe condividere nemmeno un giorno di quotidianità, ci commuove la caparbietà di Tess Gallagher, poetessa che di Raymond Carver amava tutto e riuscì a portare un po' di luce nei giorni della sua malattia, ci sconvolge la disperazione di Jeanne Modigliani, ammiriamo i segreti e amorevoli interventi di Alma Hitchcock, condividiamo l'energia quieta e solida di Edith Tolkien. Alessandro D'Avenia cerca di dipanare il gomitolo di tante diversissime storie d'amore, e di intrecciare il filo narrativo che le unisce, in un ordito ricco e cangiante. Per farlo, come un filomito, un "filosofo del mito", si rivolge all'archetipo di ogni storia d'amore: Euridice e Orfeo. Un mito che svolge la sua funzione di filo (e in greco antico per indicare "filo" e "racconto" si usavano due parole molto simili, mitos e mythos) perché contempla tutte le tappe di una storia d'amore, tra i due poli opposti del disamore (l'egoismo del poeta che alla donna preferisce il proprio canto) e dell'amore stesso (il sacrificio di sé in nome dell'altro). Ogni storia è una storia d'amore è così un libro che muove dalla meraviglia e sa restituire meraviglia al lettore. Perché ancora una volta D'Avenia ci incanta e ci sorprende, riuscendo nell'impresa di coniugare il godimento puro del racconto e il piacere della scoperta. E con slancio ricerca nella letteratura - le storie che alcuni uomini, nel tempo, hanno raccontato su se stessi e l'umanità a cui appartengono - risposte suggestive e potenti, ma anche concrete e vitali. Per poi offrirle in dono ai lettori, schiudendo uno spiraglio da cui lasciar filtrare bagliori di meraviglia nel nostro vivere quotidiano, per rinnovarlo completamente nella certezza che "noi siamo e diventiamo le storie che sappiamo ricordare e raccontare a noi stessi".

La nostra recensione di 'Ogni storia è una storia d'amore'

In 'Ogni storia è una storia d'amore' Alessandro D'Avenia si rivolge 
'alle donne e a tutte quelle che ho incontrato ho chiesto il fatto più nudo di tutti: la verità sull'amore. E loro, da ogni parte della Storia e del tempo mi hanno confidato la risposta con labbra sorridenti. O ancora sanguinanti'.
'Ogni storia è una storia d'amore' è un viaggio nella storia, un viaggio che fa parlare le donne e mette in luce come hanno vissuto in vita l'amore. Dopo un prologo un po' in sordina in cui D'Avenia spiega come procederà nel suo racconto, i capitoli successivi si leggono molto più facilmente. Ogni storia ha per protagonista una donna, e ogni capitolo invita alla lettura. All'interno della narrazione ci sono delle pause in cui D'Avenia parla del mito di Orfeo e Euridice, e questo è quello che mi è piaciuto meno di questa lettura. In questi capitoli l'autore si trasformai un professore di lettere e, per quanto possa interessare il mito, scrive in un modo talmente tanto poco scorrevole che diventa pesante e non invoglia il lettore a proseguire nella lettura.
Ancora una volta complimenti ad Alessandro D'Avenia per aver intessuto un libro che parla dell'amore visto dalla parte della donna, per aver raccolto una serie di 'esempi' famosi e averci messo a conoscenza di fatti di cui ignoravamo l'esistenza. 
'Ogni storia è una storia d'amore' è un insieme di storie, e ogni storia si legge in modo piacevole. Per questo ve lo consigliamo, ma da qui a dire che questo sia il libro migliore che l'autore ha scritto ce ne vuole.
Il nostro voto? Un sette e mezzo non glielo toglie nessuno!

Le frasi più belle de 'Ogni storia è una storia d'amore'

'Amare è un unico istante che si dilata
e prende tutto il tempo vuoto...'

'Solo chi conosce l'incombere 
costante della morte 
vede la vita per quello che è:
una scialuppa a ci aggrapparsi
durante un naufragio'

'Vorrei che fossimo farfalle
e vivessimo solo tre giorni d'estate,
tre giorni così con te 
li riempirei di tali delizie che 
cinquant'anni di vita normale
non varrebbero a contenere'